VenetianTeam

Grupo de traduzion in Veneto par Ubuntu

Linee Guida

Questo documento el contien le linee guida da seguir par tradurre Ubuntu in Lingua Veneta. Inoltre, ghe n'é dettagli su cossa tradurre e come tradurlo, tegnendo conto de alcune regole gramaticali delle quali no se pol far de manco.

Regole de base par una traduzion de bona qualità

  • Seguir le linee guida
  • Quando che te ha tradotto na stringa, ghe vol rilèderla anca pì de una volta, par controlàr de no aver fat errori
  • Se la riga che te ha tradotto te sembra che no la ha senso, riscrìvela.
  • Se te ha dubbi, domanda sempre ai altri componenti del gruppo.
  • La traduzion la deve esser fedele, sia nella forma verbale che in quela grammaticale. Se, par esempio, in inglese l'é scrit "Do you want to quit?", la traduzion sarà "Vutu 'ndar fora?". L'é da notar che nela traduzion italiana de Ubuntu i tradutori i tende a scriver in modo impersonale: "Si vuole uscire?".

Acceleratori dei menu, scorciatoie da tastiera (scurtoni? mmmh no se capisse massa)

Ogni programma l'ha el so modo de definir le scorciatoie da tastiera, ma podemo star sicuri che se vedemo el trattino basso, l'ampersand o la tilde, quela l'é una scorciatoia:

  • _File
  • Sc&arica

  • ~Downloads

Semo noi traduttori a decider le scorciatoie da tastiera, e l'unica regola l'é: no ghe vol che ghe sia doppioni de scorciatoie in tei menu. Se ghe n'é già na stringa &File, la lettere F l'é occupada e no la pol esser usada come acceleratore par un'altra voce in tel stesso menu.

Quel che no ghe vol tradurre

Guai a tradurre tut quel che ghe n'é. Alcune stringhe le é solo dei segnaposto, e no le é difizili da trovar: %d, %s, %(variablename)s, $name o anca ${name}. 'Ste stringhe le va copiade tali e quali, par esempio:

  • Originale: I found $number ethernet device.
  • Sbaià: Ho trovà $numero dispositivi ethernet.
  • Giusto: Ho trovà $number dispositivi ethernet.

Stesso discorso quando che capita de tradurre i parametri da riga de comando.

Priorità dela traduzione

Tutti i pacchetti i va tradotti. Par el momento no metòn (metìmo?) priorità, scegli quel che te piase de pì e daghe dentro.

Comunicar coi altri

Se te ha dubbi, domanda. Ghe n'é la mailing list par domandar a tutti, sinò te pol mandar na mail a chi che te par mejo.

Che dialetto use? E come lo scrive?

Dal 2007 el Veneto no l'é pì un insieme de dialetti: l'é una lingua ufficiale. Belunesi, vicentini, trevisani, veronesi, veneziani, ciosòtti, n'importa; semo tutti veneti. Eppure, savon che ghe n'é addiritura i "puristi" che i capisse se te vien da na borgada o da l'altra a seconda de come che te parla, e sule diferenze de dialetto ghe n'é poc da far. I tosi de Wikipedia in Veneto i é drio far un lavoro ecezionale usando la Lingua Ufficiale Veneta, ma ghe vol anca dir che no l'é el massimo dela leggibilità, anca parché i usa caratteri un poc massa strambi. Noi che son in pochi e avemo el tempo che l'é misurà, ghe vol che femo un lavoro usando la testa: oltre alla Grafia Veneta Classica l'é ufficialmente accettata la "Grafia Italianizzante", che in pratica esprime parole e suoni in maniera pì facile e intuitiva, ciapando spunto dalla lingua italiana. A qualcheduno podarà sembrare de "bastardar l'Italiano col Veneto", ma se trata pì che altro de una scelta pragmatica, par colpa dele esigenze e dele risorse che avon a disposizion. In pratica:

  • cerchemo de limitar l'uso de ł, ç e altri caratteri che in italiano no se avarìe usà.

  • cercar de limitar l'uso de la "x" in parole come in voxe, che le limita la legibilità.

  • scrivi la parola come che la te sòna in testa.

Accenti, 'postrofi e bàgole varie

Ogni parola non composta, in italiano come in dialetto, l'ha un tono che l'é dat da un solo accento. No esiste parole co pì de due accenti. Se te sembra che l'accento l'aiuta a capir la parola metilo pur dentro, ma mai pì de uno par parola. Par esempio, le va ugualmente ben:

  • Fràca el botòn

  • Fraca el boton

Par i pì pignoli: la "è" l'é vèrta, la "é" l'é seràda. Quindi par esempio, in 'taliàn se scrive "perché", no "perchè" (anca el coretòr ortografico de Linux el teo fa presente).

In tel parlato se usa spesso troncar le parole. In veneto, come in italiano se usa l'apostrofo (par esempio: " 'postrofo"). L'é na pratica che limita la leggibilità del testo, ma se proprio ghe vol meterlo dentro, amen.

N'altra forma che no esiste in italiano l'é par esempio "s-ci", come in "fis-ciar" (fischiare) o "ris-cio" (rischio). Ghe vol ricordarse de scrivere 'ste parole col trattino, altrimenti a chi che leze ghe vien da interpretarlo come se fosse scrit "fisciar" o "riscio" in italiano, e no l'ha senso. Dopo, se qualcheduni ghe vien da tradurre "rischio" come "pericòl", sarìe anca meio parché el cavarìe ogni dubbio.

Verbi

L'é importante, per no crear cofusion, usar le stesse regole che se 'varìe usà in italiano relativamente alle h del verbo "avere", o ale coniugazioni del verbo essere:

  • Originale: "You have mail"
  • Sbaià: "Te a posta"
  • Giusto: "Te ha posta"
  • Sbaià: "Ghe n'e posta"
  • Accettabile: "Ghe n'é posta" / "Ghe xé posta" / "Ghe ié posta"

Informazioni detagliade sula Lingua Veneta le é reperibili su Wikipedia

VenetianTeam (last edited 2011-03-25 15:01:16 by siddharta)